Carbossiterapia novara

Carbossiterapia novara

La Carbossiterapia è l’impiego a scopo terapeutico dell’anidride carbonica somministrata allo stato gassoso sia per via sottocutanea. L’uso della CO2 allo stato gassoso inizia negli anni 30,presso la stazione termale di Royat (Clermont Ferrand) ,in Francia.

EFFETTI FARMACOLOGICI e MECCANISMO D’AZIONE DELLA CARBOSSITERAPIA
Gli effetti terapeutici si dividono in:
vasodilatazione arteriolare sia attraverso un’azione diretta della CO2 sul miocita vascolare sia attraverso un meccanismo mediato simpaticolitico- neoangiogenesi;

TOSSICITÀ , EFFETTI COLLATERALI E CONTROINDICAZIONI DELLA CARBOSSITERAPIA
Non esiste alcuna tossicità. La CO2 è un normale metabolita cellulare innocuo ,si può definirla a ragione, definirla un FARMACO NATURALE. Gli effetti collaterali sono una modesta dolorabilità locale,una fugace,talvolta sensazione di arto pesante e lieve crepitio sottocutaneo;

INDICAZIONI 

Carbossiterapia novara

Carbossiterapia a novara , prova!

 MEDICINA ESTETICA PEFS: (Panniculopatia edematofibrosclerotica denominata comunemente CELLULITE);
 AL-adiposita localizzata: (I CUSCINETTI DI GRASSO) migliora le smagliature;
 ANGIOLOGIA: arteriopatieperiferiche, Buerger, Raynaud, acrocianosi;
 ORTOPEDIA: affezioni artroreumatiche croniche infiammatorie acute,periartriti,etc…;
 DERMATOLOGIA: psoriasi;
 ANDROLOGIA: disfunzioni erettili su base vascolare.

Carbossiterapia novara

Carbossiterapia a novara , prova!

SOMMINISTRAZIONE IN MEDICINA ESTETICA

la carbossiterapia è l’iniezione di anidride carbonica medicale: nelle coscie, polpacci, caviglie, addome, fianchi e mani, attraverso un piccolissimo ago collegato da un tubicino all’apparecchio elettronico che controllerà la quantità e la velocità di flusso del gas erogato. Non serve l’anestesia, l’unico fastidio è un leggero bruciore che si avverte mentre il gas si espande sotto la pelle.


FREQUENZA DELLE SEDUTE

Dopo 4-5 sedute terapeutiche i tessuti trattati che diventano più morbidi ed elastici perché perdono liquidi. Per i migliori risultati e la sensazione di benessere che segue ogni ciclo di terapia, sono necessarie dalle 15 alle 20 sedute, due, tre volte alla settimana di circa mezzora. Con questo schema l’anidride carbonica continua a mantenere per molti mesi il beneficcio di potente vasodilatatore e riattivatore del microcircolo. Due cicli l’anno, integrati da sedute di ossigenoclasi e bimesoterapia, possono quindi controllare efficacemente e sconfiggere la cellulite. Inoltre, poiché l’anidride carbonica agisce sulle loro cause, anche i casi di cellulite avanzata, per i quali spesso non c’è alcun trattamento, possono migliorare, fornendo beneficio alla paziente. Per questo conviene sempre consigliare un ciclo di terapia anche negli stadi piu avanzati d questo fastidioso inestetismo.

CONCLUSIONI
Le indagini condotte hanno confermato concordemente che l’effetto farmacologico principale è rappresentato dalla vasodilatazione di tipo attivo del microcircolo. Tale effetto se da una parte giustifica l’efficacia terapeutica dimostrata nelle arteriopatie periferiche,dall’altra allarga le indicazioni anche a quelle patologie che riconoscono nell’alterazione morfofunzionale del microcircolo la loro eziologia come le patologie articolari artrosiche degenerative.

PAZIENTE TRATTATA CON CARBOSSITERAPIA

Carbossiterapia novara

esempio di carbossiterapia a novara